Gli infissi sono elementi fondamentali perché garantiscono l’isolamento termico e acustico dell’involucro edilizio.

Infissi non ben isolanti provocano la dispersione del 23% del riscaldamento domestico in inverno.

Dunque, la scelta degli infissi non può limitarsi a una questione di prezzo oppure a una valutazione puramente estetica: esistono molti criteri da tenere in considerazione che hanno un forte impatto sui consumi, sulle spese e sulla qualità di vita negli anni.

L’isolamento termico e acustico degli infissi è dunque un aspetto importante da considerare sia nella progettazione dei nuovi edifici, sia nelle ristrutturazioni e, soprattutto, negli interventi atti a migliorare l’efficienza energetica.

Per capire qual è il livello di isolamento termico necessario per ottenere una casa che offra il massimo del comfort, occorre tenere presenti diversi elementi:

-la posizione geografica: una casa a Napoli avrà esigenze di protezione dal caldo e dal freddo diverse da una casa a Bolzano;

-dove si trova la casa: in città, oppure in aperta campagna;

-le caratteristiche dell’edificio e il suo livello di efficienza energetica;

-l’esposizione della casa.

L’altro fattore da considerare è l’isolamento acustico: le esigenze di chi ha una casa in centro città sono diverse da quelle di chi, invece, abita in una zona isolata e tranquilla.

Un buon isolamento acustico dai rumori esterni è importante per vivere serenamente all’interno della casa o dell’ufficio.

Contrastare l’inquinamento acustico significa ottenere dei benefici anche in termini di qualità della vita, la presenza di rumori costanti in sottofondo non permettono di riposarsi in modo adeguato, con conseguente aumento dello stress, ansie e malessere generale.

Attraverso la grande esperienza di Innova è nato un nuovo grande progetto che racchiude la sintesi e l’esaltazione dei materiali cardini del mondo degli infissi.

Armonia, sistema alluminio legno: isolamento termico e perfetta tenuta alle intemperie sono i valori di pregio di questo nuovo sistema a cui vanno aggiunti elementi di design come lo stile minimal ed il particolare costruttivo a 90°, il tutto esaltato da un ottimo prezzo.

Cos’è il taglio termico? Perché installare un infisso in alluminio a taglio termico?

L’alluminio è molto utilizzato nella realizzazione dei serramenti. Le principali caratteristiche di questo materiale sono:

  • la malleabilità
  • la durata nel tempo
  • la robustezza
  • la leggerezza
  • la scarsa necessità di manutenzione

Tuttavia, l’alluminio è un ottimo conduttore termico: questo implica un trasferimento del flusso di calore dall’interno riscaldato verso l’esterno freddo.

Questo effetto è detto comunemente ponte termico.

Quanto maggiore sarà la differenza di temperatura tra interno ed esterno, tanto più veloce e abbondante sarà questo trasferimento di calore.

Gli infissi a taglio termico sono stati concepiti proprio per limitare questo effetto.

Il principio di funzionamento degli infissi a taglio termico è piuttosto semplice: interrompendo la conducibilità termica e “tagliando”, appunto, il flusso di calore grazie ai materiali con cui è realizzato l’infisso, la temperatura interna della casa resta mite più a lungo.

Per interrompere il ponte termico di un infisso in alluminio il profilo dell’infisso viene separato in due parti tramite del materiale isolante.

L’inserimento di questo materiale separa le due parti di alluminio del profilo. Cioè si interrompe, “taglio”, questo effetto di conducibilità termica dell’alluminio.

ARMONIA è Taglio Termico: un infisso Alluminio-Alluminio che eleva ulteriormente la capacità di isolamento termo-acustico e la tenuta alle intemperie, garantendo un ottimo comfort abitativo.

ARMONIA si distingue per il particolare attacco tra il PVC e alluminio con esclusivo materiale termico U-PVC, in grado di unire i profili in Alluminio mantenendo stabili e di alta qualità le caratteristiche funzionali dell’infisso.

Gli infissi a taglio termico in alluminio sono in grado di garantire elevatissimi standard in termini di isolamento termico.

Contattaci per maggiori dettagli!

La trasmittanza termica è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso una struttura che delimita due ambienti a temperatura diversa (uno riscaldato e uno no, esempio interno e l’esterno della casa).

L’unità di misura della Trasmittanza Termica è il W/mqk (Watt su metro quadro/grado Kelvin).

Quanto incide la trasmittanza termica degli infissi sul benessere della casa?

Per finestre e porte-finestre, la trasmittanza termica determina il potere isolante dell’infisso, in base alla prestazione termica rilevata.

Un fattore che non deve mai essere trascurato nel momento in cui si decide di sostituire i propri serramenti è la trasmittanza termica degli infissi.

Questo valore è decisivo per garantirsi un comfort domestico adeguato, ma è necessario analizzare in maniera corretta le caratteristiche climatiche della casa per stabilirne i giusti parametri.

Un serramento che garantisce un isolamento termico maggiore permette di avere una casa più calda d’inverno e più fresca d’estate, riducendo nettamente le dispersioni di calore.

Ciascuna casa ha delle specifiche necessità in termini di isolamento termico. È fondamentale, infatti, considerare delle variabili, come l’esposizione dell’abitazione, per definire al meglio verso quale valore termico indirizzarsi.

In questi casi, la consulenza di un tecnico esperto è essenziale.

La legge, però, stabilisce che non si possono installare infissi con trasmittanza termica inferiore ad un certo limite.

Tale limite viene definito dalla zona climatica (su base provinciale). In alcuni casi, addirittura, si dovrà fare riferimento anche ad eventuali regolamenti regionali e/o comunali.

Cos’è questo valore così importante per la salubrità degli ambienti e per l’abbattimento dei costi energetici?

La trasmittanza termica rappresenta la media tra:

-trasmittanza termica del telaio (Uf)

-trasmittanza termica del vetro (valore Ug dei serramenti)

-trasmittanza termica lineare (Ψg), data dall’interazione fra le prime due e il distanziatore (applicato lungo il perimetro della vetrata).

Si tratta di un parametro essenziale per massimizzare il risparmio energetico.

L’obiettivo del risparmio energetico è minimizzare la dispersione di calore: dunque, occorre che gli elementi dell’involucro edilizio abbiano un basso valore di trasmittanza termica, per ridurre la quantità di calore disperso, e questo è vero tanto per l’involucro degli edifici, quanto per i serramenti.

Il valore che il parametro assume a livello del telaio dipende anche dal materiale adoperato per la costruzione, così:

-la trasmittanza termica degli infissi con telaio in pvc è uguale a 2,0 W/m2 K

-la trasmittanza degli infissi con telaio in legno è uguale a 2,0 W/m2 K</li>

-la trasmittanza termica degli infissi in alluminio a taglio termico è compresa tra 2,2 e 3,8 W/m2 K.

Inoltre, i valori della trasmittanza termica degli infissi dipendono anche dalla trasmittanza del vetro:

-la trasmittanza del Vetro singolo (Ug) si attesta sui 5,8 W/m2 K

-spessori della Vetrocamera 4-12-4 equivalgono ad un valore di 2,8 W/m2 K.

Come si calcola la Trasmittanza termica?

Per i produttori di infissi, è obbligatorio dichiarare il valore di trasmittanza termica per apporre la Marcatura CE (come prescritto dalla norma di prodotto UNI EN 14351-1).

Le prove e/o i calcoli sui serramenti utili ai fini della marcatura CE devono necessariamente essere eseguite presso Enti Notificati.

Esistono tantissime variabili che influiscono sul coefficiente finale dato dal calcolo:

la larghezza e l’altezza del profilo dell’infisso;

la dimensione dell’intero serramento;

la tipologia di legno o materiale;

i profili dei nodi di giunzione delle varie parti;

il materiale in cui è realizzata la canalina che crea l’intercapedine tra gli strati di vetro;

la trasmittanza termica della vetrocamera.

Metodi per calcolare la trasmittanza termica

Calcolo semplificato con la norma UNI EN ISO 10077-1

Il valore di trasmittanza termica della finestra comprensiva di infisso può essere ricavato mediante prova di laboratorio o mediante calcolo semplificato secondo UNI EN ISO 10077-1 e calcolo rigoroso secondo UNI EN ISO 10077‐2.

Il valore di trasmittanza termica può essere ricavato, in modo più specifico, mediante calcolo agli elementi finiti secondo UNI EN ISO 10077-2 in combinazione con il calcolo semplificato.

Calcolo specifico secondo la norma UNI EN ISO 10077-2

In questo caso il calcolo, con l’ausilio di software agli elementi finiti, è incentrato sul solo telaio dei serramenti. Il risultato seguente potrà poi essere utilizzato per il calcolo della trasmittanza complessiva secondo la UNI EN ISO 10077-1. Il valore di trasmittanza termica ottenuto dovrà poi essere redatto e certificato da un ente notificato.

Nell’ottica di aumentare il benessere degli ambienti domestici e ottimizzare i consumi energetici è fondamentale la scelta di infissi di qualità, realizzati nei materiali con la più bassa trasmittanza termica.

Armonia ha un particolare costruttivo divisorio U -PVC il quale ha il compito di dividere l’alluminio dal legno e allo stesso tempo interrompe la trasmittanza termica lineare e fa sì che oltre ad essere molto performante “ con un valore di 1,0 wm2k “ dona anche un carattere moderno e riesce a dare un’estetica senza eguali.

L’isolamento acustico delle finestre è essenziale per la qualità della vita in un’abitazione.

Le finestre sono molto importanti per l’isolamento acustico.
Nella scelta dei serramenti andrebbero valutate sempre la conformazione dei profili e la posa in opera.

É indiscusso che un rumore persistente può causare un aumento della pressione sanguigna e stress. In città, l’esposizione al rumore è continua e si avverte una maggiore esigenza di quiete per riuscire a rilassarsi a casa propria.

Nella maggior parte dei casi il rumore penetra dalle finestre. Spesso sono vecchie e, di conseguenza, non isolano bene.

Il più delle volte, però, si tiene conto unicamente delle prestazioni isolanti del vetro. Un grave errore, perché anche la struttura dei profili e l’esecuzione del montaggio influenzano in modo decisivo l’isolamento acustico.

Dunque, bisognerebbe considerare tutti e tre gli aspetti. La qualità di una finestra, infatti, è determinata dalla combinazione tra vetro, profili e posa in opera.

INNOVA propone ARMONIA – Taglio Termico: un infisso Alluminio-Alluminio che eleva ulteriormente la capacità di isolamento termo-acustico e la tenuta alle intemperie, proteggendo la casa ma anche l’infisso da possibili infiltrazioni dannose.

La sostituzione degli infissi è una scelta che comporta sicuramente una spesa, ma che è prima di tutto un ottimo investimento.

Sostituire gli infissi aiuta non solo a migliorare l’estetica e il comfort dell’abitazione, ma anche a ridurre i costi di manutenzione e ad aumentare l’efficienza energetica della casa diminuendo gli spifferi e i consumi.

Quali sono i vantaggi di scegliere INNOVA?

Risparmio in bolletta e rispetto dell’ambiente grazie all’alto livello di isolamento termico

Gli infissi INNOVA sono di qualità superiore, in grado di garantire risparmio energetico, e sicurezza da intrusioni, smog e tanti altri fattori che possono cambiare la vita quotidiana. Inoltre, i serramenti INNOVA sono realizzati con materie prime esenti da componenti tossici e dannosi per l’ambiente e materiali provenienti solo da aziende italiane certificate.

Maggiore isolamento acustico

Un elevato inquinamento acustico può seriamente compromettere la qualità della vita, non consentendo di riposare adeguatamente e di vivere normalmente i propri ambienti. Con le finestre INNOVA, grazie ad un perfetto isolamento termo-acustico e ad un’impeccabile tenuta alle intemperie, è possibile riscoprire il valore intimo dei propri spazi.

Nuovo look per la casa

Scegliendo INNOVA è possibile avere il meglio in termini di qualità funzionali e tecniche, ma anche per valore estetico e di design. Si tratta infatti di una soluzione altamente personalizzabile, che garantisce una ricca varietà di colori e pensata per adattarsi a qualunque contesto abitativo.

Maggiore sicurezza

I produttori esteri di finestre in PVC fanno uso di PIOMBO e di altri materiali dannosissimi per la salute. Il PVC che utilizza INNOVA è sicuro, poiché utilizzati solo materiali provenienti da aziende italiane certificate.

Non uno, ma due infissi

INNOVA è il risultato dell’unione indissolubile tra PVC e anima di Alluminio. La resistenza e la stabilità dell’alluminio, l’isolamento termoacustico del PVC e la pura estetica Made in Italy.

Cambia gli infissi, scegli INNOVA, scegli qualcosa in più

Il cloruro di polivinile, conosciuto più comunemente come PVC, è uno dei materiali più utilizzati nel mondo ed uno dei materiali più studiati dal punto di vista della ecocompatibilità, intesa in termini di rispetto per l’ambiente.

È stato scoperto nel 1872, ma prodotto soltanto su scala industriale dal 1936.
Le materie prime naturali utilizzate per produrre il PVC sono: etilene (un derivato del petrolio) rappresenta il 43% ed il cloro (un derivato del sale comune) per il restante 57%.

L’uso di cloro significa che vengono preservate le risorse naturali scarsamente rinnovabili, poiché richiede meno del 50% di petrolio.

Essendo composto da materia prima rinnovabile (il sale), i manufatti in PVC riducono il consumo e l’utilizzo di risorse naturali e le emissioni di CO2 anche nella fase di smaltimento.

Accade, però, molto spesso che produttori esteri di finestre in PVC fanno uso di materiali, non ammessi in Italia, dannosi per la salute.

Dunque, è fondamentale, saper distinguere un buon infisso in PVC da altri di scarsa qualità, perché questi ultimi potrebbero essere seriamente nocivi per la salute.

INNOVA, frutto di anni di sperimentazioni e tecniche di produzione all’avanguardia, utilizzando materie prime di altissima qualità e manodopera d’eccellenza, è l’unica azienda italiana specializzata in estrusione per profili in PVC con anima in alluminio.

Le materie prime utilizzate sono provenienti da aziende italiane certificate ed esenti da componenti nocivi. Ad esempio piombo e cadmio sono sostituiti, per la salute dei clienti e per il benessere dell’ambiente, con calcio e zinco.

Inoltre, il profilo di PVC INNOVA, nasce già stabilizzato e strutturale, in quanto il PVC è coestruso su tubolare chiuso in alluminio dalla speciale conformazione appositamente progettato per assolvere alla funzione di irrigidente strutturale perimetrale continuo.

Perché scegliere finestre in PVC con materiali di dubbia provenienza, quando puoi scegliere la sicurezza di INNOVA?